OverBooking – sad habit

Qualche tempo fa mi è stato proposto di realizzare per due progetti differenti delle foto sul cancro al seno e sulla violenza alle donne. Due filoni apparentemente separati che ho voluto unire e seguire in modo unitario. Ne sono scaturite per ora 15 foto che in realtà sono dei dittici che filo conduttore la contrapposizione nero-bianco, presenza-assenza, specchiato-diritto. Le foto sono in grande formato (dittico di dimensioni 50×100 cm) per apprezzare anche alcuni particolari minuti e hanno come presentazione le righe qui sotto.

Il cancro sta diventando sempre più che un’eventualità nella nostra vita; spesso annunciata, meno inaspettata. In queste foto c’è tutta la violenza dell’essere umano sulle donne, il non impegnare tutte le forze disponibili per sconfiggere questo male, subito. Evidentemente siamo in altre faccende affaccendati; assuefatti, narcotizzati di fronte a quello che sembrerebbe essere un destino ineluttabile, se non al prezzo di una telefonata.

Per la realizzazione di questo progetto mi sono basato sulla mia esperienza personale ed effettuando delle interviste a donne malate e non. Le donne ritratte sono 4 di cui 3 in cura.


Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione pubblicitaria. Sono invece utilizzati cookie tecnici (durata:6 mesi) per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca qui per scoprire come disabilitare i cookie nel tuo browser. Oppure clicca qui se vuoi sapere come cancellare i cookie dal tuo browser. Tieni presente che se disabiliti i cookie alcuni contenuti potrebbero non essere visualizzati corretamente (es. mappe di google, video, ecc.). Se vuoi saperne di più leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Cliccando su "Accetto" acconsenti all'istallazione dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi